Aeromodellisti… altro che maker

Succede quasi sempre alle cose belle, ai fenomeni interessanti e alle migliori tendenze culturali che qualcuno ad un tratto decida di affibbiargli un nome… un’etichetta che avvicini alla gente comune concetti che alle volte sono tutt’altro che semplici ma, con una nuova parolina magica, diventano spendibili per i media e quindi entrano nel lessico delle persone comuni. La gente inizia a parlarne senza necessariamente saperne molto, senza viverle… si costruisce un’opinione sulla base di informazioni approssimative che diventano di pubblico dominio.

Non c’è niente di male ed è normale che accada, le cose belle vanno raccontate ed è positivo che la gente nei limiti del possibile ne prenda coscienza. Personalmente però preferisco le cose difficili, quelle che vanno cercate, scoperte e inventate… il genere di cose che rischiano di essere sporcate dal chiacchiericcio e da hype eccessivi. Continua a leggere Aeromodellisti… altro che maker

Advertising: le piccole iniziative editoriali

Negli ultimi giorni ho visto girare su alcuni gruppi di startuppari discussioni riguardo il mondo dell’editoria online italiana orientati ad evidenziare i profitti deludenti di alcuni editori indipendenti.

Leggere questi status mi ha gasato molto sulle prime. Basta se ne parli mi sono detto! Sono tra quelli che spesso criticano la scarsa conoscenza dei mercati che ahimè aleggia in questi ambienti, nello specifico trovo paradossale, editoria a parte, che se ne sappia poco di advertising… tutti quelli che ambiscono a fare impresa dovrebbero avere dei buoni rudimenti, sul web in particolare una bella fetta di iniziative è orientata a monetizzare con la pubblicità, ma anche quando il proprio modello di business non è direttamente coinvolto almeno il marketing plan dovrà pure essere fatto con un minimo di consapevolezza!

Ho quindi cercato di dare il mio contributo (ultimamente mi capita di provarci) per arricchire la discussione. Come succede spesso in questi casi, quando si prova a comunicare con un minimo di autorevolezza (si… ci si prova),  si rischia di congelare la discussione e paralizzare i curiosi che perdono l’interesse a partecipare. Non avendo la volontà di espormi più di tanto provo a dedicare qui qualche riga all’argomento. Potrò dilungarmici su per più post, iniziamo dalla base della piramide: le piccole iniziative editoriali. Continua a leggere Advertising: le piccole iniziative editoriali