Agevolazioni per le Start-up innovative, la mia esperienza

Vorrei condividere la mia infelice esperienza riguardo il tentativo, ancora in atto, di iscrivere Dotadv alla sezione speciale del registro delle imprese come start-up innovativa. Per chi non sa cosa sia una startup innovativa può leggere sul sito della camera di commercio.

Premetto che abbiamo i requisiti per beneficiare delle agevolazioni. Inizio questa triste avventura cercando di capire come procedere per la registrazione. Incappo in un documento molto dettagliato del registro delle imprese che spiega tutta le procedura in maniera semplice. Sono sorpreso! Dov’è la magagna? Pochi giorni dopo compare addirittura un tutorial online sul sito del registro delle imprese davvero a prova di imbecille. Così decido di cavarmela da solo, posso farcela… mi dico. Essendo in procinto di cambiare commercialista, questa sembra un’ottima occasione per richiedere accesso ai servizi online per la gestione unificata delle pratiche del registro delle imprese e della camera di commercio. Continua a leggere Agevolazioni per le Start-up innovative, la mia esperienza

Che fine ha fatto il Decreto Digitalia?

Segnalo questo video del grande Guido, nel quale viene denunciata la situazione grottesca  e di assoluta incertezza nella quale vengono ridotti tutti coloro i quali hanno interesse a seguire la conversione in legge del Decreto Digitalia. La faccenda a me sembra abbia dell’incredibile, spero tanto si tratti di un clamoroso errore che nessuno reputi accettabile.

Continua a leggere Che fine ha fatto il Decreto Digitalia?

Le startup per Google sono un rischio

Tempo addietro rimanevo quasi sorpreso nel leggere il paragrafo “Fattori di rischio” dell’annual report di Google, all’interno del quale figurano le startup, temute per la loro capacità di innovare e creare nuovi prodotti rapidamente.

…Emerging start-ups may be able to innovate and provide products and services faster than we can…

Da una prospettiva razionale, dimenticandoci cioè dell’alone mitologico che accompagna l’attività di Google, si tratta di una valutazione quasi scontata. È chiaro che un’azienda da 54.000 dipendenti, con centinaia di servizi all’attivo e che persegue svariati modelli di business, prende decisioni in maniera più attenta e ponderata (lenta) di quanto non possano permettersi di fare pochi individui seduti ad un tavolo con in mente un unico specifico obiettivo. Continua a leggere Le startup per Google sono un rischio

Quanto vale un’idea?

Una buona idea è il principio del processo imprenditoriale, se poi si parla di startup e innovazione, allora c’è spesso la pretesa che l’idea in questione sia anche geniale, potenzialmente rivoluzionaria o addirittura unica. Diamo per scontato che la nostra idea abbia effettivamente le carte in regola e che sia perfetta come base per una nuova sconvolgente killer application, cosa ci manca per portarla al successo?

Semplificando:

  1. Risorse ( soldi, tempo… );
  2. Capacità ( professionalità, dedizione… ).

Senza una buona dose di tutti e tre gli ingredienti purtroppo si direbbe che la nostra killer application non possa prendere vita. Ma che peso assume la nostra idea rispetto ai restanti requisiti? Valgono di più i soldi o le buone idee? Continua a leggere Quanto vale un’idea?