Da Java a PHP

Ogni volta che ci si trova a confrontare linguaggi e tecnologie si finisce per scatenare flame e sterili chiacchiere da bar. Se ne parla quasi sempre in maniera schierata, il motivo credo sia semplice: ciascuno conosce meglio le tecnologie che è abituato ad utilizzare ed è portato a difenderle. Pochi hanno un punto di osservazione sufficientemente alto da poter fare un’analisi attenta su quali siano pro e contro. Non appartenendo a questo circolo di illuminati ho trovato questo video interessantissimo.

Continua a leggere Da Java a PHP

Open data vs open service

A volte un approccio accademico e autorevole come quello di Alfonso Fuggetta può servire a fare chiarezza e ad appiattire gli hype del momento. Segnalo il suo ultimo post sugli open data (vi consiglio di leggere anche i precedenti) nel quali chiarisce come gli open data non debbano essere intesi come un’alternativa ai web service.

Non ci avevo mai riflettuto, probabilmente perché di open data non mi sono mai interessato un gran che, eppure trovo che questo sia uno splendido esempio di come l’eccessivo chiacchiericcio riguardo un argomento possa risultare estremamente forviante e dannoso.

Le keyword (not provided) di Google Analytics

Era un po’ di tempo che provavo un forte senso di irritazione quando, buttando un occhio alle statistiche di Google Analytics, una consistente percentuale del traffico di ricerca veniva ammassata all’interno di un’enigmatica key (not provided). Si tratta di un problema evidente, cosa vorrà dire? È chiaro che non si può cercare nulla su Google senza fornire una chiave di ricerca, perché dunque nascondere il dato?

Il punto è che sul web non siamo abituati a veder deteriorata la qualità degli strumenti che ci vengono offerti, a maggior ragione se si tratta di strumenti usati per finalità professionali, la cosa poi risulta tanto meno accettabile se il servizio in questione viene offerto da Google, che notoriamente, non sbaglia mai.

Ad ogni modo è quasi un anno che si presenta questa spiacevolezza e io solo oggi ho deciso di documentarmi a riguardo. Continua a leggere Le keyword (not provided) di Google Analytics

Google presenta Spanner e il NoSQL vacilla

Qualche settimana fa Google ha pubblicato un documento nel quale presenta il suo nuovo database con il quale sembra abbia già iniziato a gestire i sistemi legati all’advertising. Nel documento Google fa una dichiarazione forte che rischia di segnare il tramonto delle mode nate attorno al “movimento NoSQL”:

We believe it is better to have application programmers deal with performance problems due to overuse of transactions as bottlenecks arise, rather than always coding around the lack of transactions.

Linko volentieri questo interessante post per chi fosse interessato a leggere considerazioni più definite a riguardo. Nel post si parla anche di OrientDB progetto italiano per il quale simpatizzo. Continua a leggere Google presenta Spanner e il NoSQL vacilla