Etica del potere contrattuale

Nella maggior parte delle contrattazioni, che vi sia in gioco una posizione lavorativa, una prestazione di servizi, la vendita di prodotti o l’affitto di casa, una delle due parti si dimostra più forte dell’altra, è in grado cioè di minacciare, più o meno esplicitamente, l’abbandono delle trattative al fine di spuntare condizioni maggiormente favorevoli.

In molti casi si tratta di un normale processo di negoziazione tra domanda e offerta, ma ci sono altri fattori che conferiscono potere contrattuale che nulla hanno a che vedere con l’oggetto dell’accordo. Posso essere più concreto facendo un esempio in particolare: la maggiore autorevolezza di una delle parti. Continua a leggere Etica del potere contrattuale