Cos’è il Real-Time Bidding – Le 10 cose che non si dicono

  1. Il Real-Time Bidding non è un concetto nuovo, la rete display di Ad Words funziona in modo analogo da una vita;
  2. Chiamare la stessa solfa in modo diverso genera un nuovo hype che spingere gli editori ad adottarla e gli advertiser ad allocarvi budget;
  3. Il Real-Time Bidding paga molto meno della vendita diretta, non a caso viene usato sugli inventari invenduti;
  4. Acquistare in Real-Time Bidding significa affidarsi a dati che non possono essere sottoposti a controllo umano;
  5. È molto difficile acquistare in Real-Time Bidding mantenendo il controllo di dove vengano visualizzate le creatività;
  6. Il Real-Time Bidding arricchisce i grandi network, impoverisce gli editori e non risponde alle logiche delle campagne di branding tradizionali;
  7.  In Real-Time Bidding controllare l’accostamento del proprio brand con quello dei propri concorrenti è impossibile;
  8. Il Real-Time Bidding spoglia gli spazi pubblicitari del loro valore intrinseco legato all’autorevolezza dell’editore e alla qualità dei suoi contenuti, i criteri di targeting che qualificano il bid sono riferiti all’utente;
  9. I budget allocati in Real-Time Bidding vengono in parte erosi dal segmento della vendita diretta. Un editore che apre l’inventario al Real-Time Bidding fa concorrenza a se stesso;
  10. Molto meglio vendere direttamente il proprio inventario garantito utilizzando Dotadv. 😉

Distinguere le visualizzazioni reali

Qualche giorno fa ho avuto il piacere di essere ospite di persone che lavorano sul web da tanti anni e che non si sono mai stancate di innovare e creare valore. Come è naturale che accada in questi casi si torna a casa con nuove informazioni e chicche di cui fare tesoro, uno dei tanti spunti è stato il tema delle impression realmente visualizzate (truly viewed).

Che da qualche anno a questa parte stessero spuntando nuove metriche applicate all’online advertising, quali il tracciamento di eventi sui rich media, il tracciamento di azioni caratteristiche dei formati video, avveniristici formati che misurano il tempo di esposizione… si sapeva… non avevo però mai approfondito nulla riguardo la possibilità di accertarsi che le impression vengano realmente visualizzate. Continua a leggere Distinguere le visualizzazioni reali